rubertelli

HAIR & BEAUTY | DONNA & UOMO

Arte come Artigianato 

Descrizione immagine

Jean-Léon Gérôme (1824-1904),

Pigmalione e Galatea

 

Molte professioni esprimono una componente artistica, circostanza che ha portato a coniare il termine "artigianato artistico": sarti, cuochi, calzolai, truccatori, solo per citarne alcuni e, non ultimi, noi parrucchieri. Come nella migliore prassi artistica anche noi plasmiamo la materia con forme e colori; ricerchiamo equilibrio e proporzione e perseguiamo l'idea del bello; sperimentiamo l'innovazione con la ricerca formale, apriamo nuove strade o recuperiamo i valori estetici del passato; l'atto creativo è, comunque, alla base del nostro lavoro.

E proprio gli artigiani "artisti" italiani si sono affermati nel mondo, esportando ovunque i propri prodotti; dalla cucina alla moda e al design, ma anche pelletteria, gioielleria, liuteria e molte altre specialità: il made in Italy è un indicatore di qualità, imitato e copiato.

Inventiva e creatività, raffinatezza e buon gusto sono nel DNA degli italiani, sedimentato attraverso secoli di storia e assorbito fin da piccoli, inconsciamente e senza sforzo, per fruizione diretta delle opere d'arte presenti su tutto il nostro territorio.

Arte e cultura sono dunque nostro appannaggio e sono in molti ad indicare questa risorsa come il cavallo su cui puntare per il nostro futuro economico.

Nell'ottica del connubio fra arte e artigianato artistico e fra varie forme d'arte, con mio figlio Simone abbiamo promosso l'iniziativa di ospitare nei nostri saloni l'arte contemporanea: quadri e fotografie, poesia e performance. Basta una mail a clienti e amici e si crea l'evento: unire diverse forme d'arte crea una sinergia che porta a valorizzare il lavoro di tutti quelli che vi partecipano; la nostra stessa professione diventa una forma d'arte e l'artista gode di una vetrina alternativa a quella delle gallerie.

L'evento porta vantaggi in termini di visibilità e richiama l'attenzione sulla nostra attività. Il cocktail di benvenuto è ammortizzato dalle presenze che si aggiungono ai nostri clienti.

L'ultima mostra nel nostro salone si è svolta sotto il titolo "In art we trust / dialogo" e vi hanno partecipato una pittrice ed un fotografo contemporanei. L'evento è stato arricchito con una serie di perfomance ed ha avuto in ottimo riscontro in termini di partecipazione e consenso, contribuendo ad affermare l'immagine del marchio Rubertelli.

Non dimentichiamo quindi di valorizzare la nostra bella professione e affermiamone sempre la valenza creativa ed artistica, come già hanno fatto i cuochi nei loro format televisivi. Sensibilizziamo le nuove generazioni ad amare questo mestiere e trasmettiamo gioia ed entusiasmo nel vedere le nostre clienti trasformate, più belle nelle forme e nei colori, come in un bel quadro.

 

Alfredo Rubertelli