rubertelli

HAIR & BEAUTY | DONNA & UOMO

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

Salon Donna, giugno 2016

 

La seduzione:

il fascino di una donna in un collo da cigno

 

Un punto di forza della seduzione femminile si trova più in alto rispetto ai canonici riferimenti: un collo lungo e aggraziato come quello di un cigno è infatti uno dei maggiori elementi di fascino, un canone di bellezza che può battere altri punti di forza sui quali tradizionalmente cadono gli occhi maschili, quali le gambe o il décelleté.

Basta una rassegna alle icone del mondo dell'arte e delle celebrità che vantano questa particolarità per rendersi conto della sua importanza: le modelle di Amedeo Modigliani, nei primi del Novecento sono senza dubbio le più famose, ma già nei tempi antichi possiamo trovare Nefertiti, nel celebre busto di terracotta oggi conservata al Neues Museum di Berlino (1345 a.C. circa) e la Madonna dal collo lungo di Parmigianino degli Uffizi (1540 circa). In tempi recenti riconosciamo donne-cigno in Audrey Hepburn e Marella Agnelli, nel celebre ritratto di Richard Avedon del 1953.

Molte donne oggi ignorano che vi sono punti di forza di bellezza e seduzione al di là degli stereotipi oggi diffusi e predominanti; basterebbe analizzare con lucidità le proprie peculiarità personali, le caratteristiche e proporzioni del proprio aspetto. La tendenza oggi suggerisce il modello della eterna ragazzina e molte donne seguono questo trend al posto di crearsi un proprio stile. La vera eleganza passa attraverso il riconoscimento e la cura dei propri limiti, difetti e pregi; ogni età ed ogni personalità ha un proprio campo di azione nel quale esprimere eleganza.

Le giuste proporzioni dei dettagli in relazione all'insieme sono da sempre un canone di bellezza a cui possiamo facilmente ricorrere: portare una lunga capigliatura quando le proporzioni di statura e corporatura non sono adatte è un errore ricorrente. Scoprire il collo, con capelli corti o raccolti è un modo per esaltare un elemento che può costituire un punto di forza: il collo è un dettaglio di grande sensualità oltre che di stile e se esibito invita l'uomo a baciarlo e accarezzarlo. Oggi invece la donna, nascosta da capelli troppo lunghi per la propria età o per la propria altezza, penalizza sia il suo stile che il suo portamento e si rende goffa e sproporzionata. Il capello lungo sciolto sulle spalle rende le donne tutte uguali e, contrariamente a quanto si ritiene, non le rende femminili e sensuali.

Il consiglio è quindi quello di scoprire il collo e farne strumento di seduzione e stile, di armonia di proporzioni e portamento.

 

Alfredo Rubertelli

Descrizione immagine
Descrizione immagine